Info Lezione Help Teaching

Si avvisano gli studenti del Corso Help Teaching di Farmacia che la lezione di oggi 16/11/2017 è stata anticipata alle 13.00 in aula 10.

Lucia Sessa

Annunci

Risultati prova scritta Tecniche erboristiche del del 26/09/2017

La prova orale si svolgerà mercoledì 4 Ottobre alle ore 14 presso il laboratorio di bioinformatica (stecca 8, terzo piano).

Per gli studenti non ammessi alla prova orale è possibile prendere visione del compito il 4 Ottobre dalle ore 15.00 alle ore 16.00 presso il laboratorio di bioinformatica (stecca 8, terzo piano).

 

Cognome Nome
ADINOLFI VILMA Non ammesso
AMBROSIO MARIA PIA Non ammesso
AULISIO MICHELANGELO Non ammesso
BARTIROMO VINCENZA Non ammesso
CASABURI ANNA Non ammesso
D’APICE PASQUALINA 22
D’AVINO RAFFAELLA Non ammesso
DE CICCO VIRGINIA Non ammesso
FRANZA MARIA IDA Non ammesso
FRASCÀ FEDERICA Non ammesso
GALANTE ANTONIA Non ammesso
GIOIA MARIAVALERIA 19
ILARIO ROCCHINA Non ammesso
INDIANO GUGLIELMO 25
LA ROCCA ANNABELLA Non ammesso
MARZILIO STEFANIA Non ammesso
MASINI CRISTINA Non ammesso
PALESTRA FRANCESCO 18
SARSALE MIRIANA Non ammesso
STRIANESE IDA Non ammesso
VALENTE VERONICA Non ammesso

Risultati prova scritta CTF del 26/09/2017

La prova orale si svolgerà martedì 3 Ottobre alle ore 14 presso un’aula del primo piano.

Per gli studenti non ammessi alla prova orale è possibile prendere visione del compito il 2 Ottobre dalle ore 9.30 alle ore 10.30 presso il laboratorio di bioinformatica (stecca 8, terzo piano).

 
 

Cognome

Voto

Anastasio

24

Arzeo

22

Borrelli

Non ammesso

Bruno

Non ammesso

Di Stefano

28

Giammarino

Non ammesso

Ielpo

22

Manna

26

Sapienza

Non ammesso

Schettino

28

Solvi

Non ammesso

Stile

Non ammesso

Suozzo

Non ammesso

Viciglione

Non ammesso

Zavaglia

22

  

Risultati prova scritta Farmacia del 25/09/2017

La prova orale si svolgerà lunedì 2 Ottobre alle 9:30 presso un’aula del primo piano. Per gli studenti non ammessi alla prova orale è possibile prendere visione del compito il 29 Settembre dalle ore 9.30 alle ore 10.30 presso il laboratorio di bioinformatica (stecca 8, terzo piano).    

Cognome

Nome

VOTO

ABATE

ANGELA CARMELITA

24

ALFANO

FEDERICA

Non ammesso

AMBROSIO

MARIA FELICIA

30

ARCHIDIACONO

GIULIA

Non ammesso

BALESTRINO

ALESSIA

30

BUONO

ROBERTA

Non ammesso

CALABRESE

LUIGI

19

CALABRIA

COSTANZA

27

CARBONE

FRANCESCO

Ammesso

CARRITIELLO

CARMEN

Non ammesso

CARROZZO

CHIARA ANDREA MARTINA

27

CASCIELLO

EMMANUELA

30

CAVALLO

FRANCESCA

19

CERIELLO

VINCENZO

23

CILENTO

ROSY

Non ammesso

COSTANZA

ERICA

Non ammesso

CUCINIELLO

CLAUDIA

22

D’AMATO

VITTORIA

30

D’ANTUONO

LUIGIA

Non ammesso

DE FILIPPO

FRANCESCA

18

DI MURO

ANNA

30

ESPOSITO

CARMELA

19

FORINO

ROSANNA

Non ammesso

FORTUNATO

FRANCESCO

30

GIGLIELLO

ANTONIA

Non ammesso

GUASTAFERRO

OLIMPIA

27

KOSTYSHYN

VIKTORIYA

Non ammesso

LULLO

ROSARIA

26

MARRA

PERLA

Non ammesso

MAZZEO

LUDOVICA

28

MILANO

ANNA

23

NOIA

VALERIA

Non ammesso

PANDOLFI

ADELAIDE

28

PINTO

FEDERICA

27

QUINTIERI

IRENE

24

RESCIGNO

MARIANNA

Non ammesso

RISPOLI

ROSARIA MARGHERITA

Non ammesso

ROSSOMANDO

MARTA

23

SANTORO

FRANCESCO

Non ammesso

SAVARESE

MARTINA ADA

21

SCARANO

ROSA

30

SCELZA

CARMINE

Non ammesso

SENATORE

FRANCESCA

22

SICIGNANO

GIUSEPPE

Non ammesso

SORICE

FEDERICA

Non ammesso

SORRENTINO

ANNA CHIARA

20

SQUILLANTE

NOEMI

23

TOMAY

CARMELA

Non ammesso

TROISI

GIULIANA

Non ammesso

VACCARO

ERNESTO

Non ammesso

VERDOLIVA

VITTORIO

30

VISCITO

ROBERTA

30

VITERITTI

ROSENANCY

Non ammesso

            

Informazioni relative al primo appello di settembre

Come molti di voi già sapranno, anche i docenti di Chimica Generale aderiscono allo sciopero che consiste nell’astensione dal primo appello di Settembre.
Le motivazioni dello sciopero sono note e pubbliche e chi ha voluto approfondire ha già trovato tutte le informazioni.
Tuttavia, per correttezza nei vostri confronti, il prossimo giovedì 7 Settembre alle ore 14:00 sarò in un’aula del primo piano per spiegare personalmente le ragioni della mia adesione a chi vorrà ascoltare.

Chi vuole maggiori informazioni può scaricarle qui e qui e leggere questo breve riassunto:

*****************************************************

Arriviamo a questo sciopero dopo aver tentato, da tre anni a questa parte, tutte le strade possibili e immaginabili per far valere le nostre legittime e sacrosante ragioni ed evitare uno sciopero:

1) 2014: lettera al Presidente del Consiglio (10000 firme);
2) 2015 (inizio): sciopero bianco;
3) 2015 (giugno): manifestazione nei Rettorati;
4) 2015: lettera al Presidente della Repubblica (che la trasmise, cogliendone la rilevanza, al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, 14000 firme);
5) 2015-2016: azione sulla VQR del 2015-2016 (non tutti l’hanno condivisa, ma non è andata in porto solo per i continui rinvii della scadenza e per il prelievo forzoso dei prodotti operato in alcune sedi, che hanno ridotto il numero finale degli astenuti; ha comunque ottenuto lo sblocco parziale dal 1° gennaio 2016) ;
6) 16 novembre 2016: lettera al Presidente del Consiglio, contenente una ipotesi di sciopero dagli esami (10000 firme);
7) 27 novembre 2016: ulteriore lettera al Presidente del Consiglio, che ribadiva con maggior forza l’ipotesi di sciopero dagli esami, in seguito alla quale una nostra delegazione è stata ricevuta da delegati della Presidenza del Consiglio il 30 novembre scorso;
8) 27 marzo 2017: primo incontro avvenuto tra una nostra rappresentanza e tre delegati della Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che lasciava presagire qualche sviluppo positivo;
9) 7 giugno 2017: secondo incontro tra una nostra rappresentanza e due delegati della Ministra dell’Istruzione (ottenuto solo dopo tre richieste al MIUR, in data 20 aprile, 11 maggio e 21 maggio scorsi, al fine di avere risposte), dopo il quale non si è avuto alcun riscontro.

Ora ci obbligano a dover scioperare, ma abbiamo la coscienza tranquilla di aver fatto di tutto, ossia tutte le suddette azioni, per evitarlo.

Ricordo che si tratterà di uno sciopero molto blando (alcuni hanno anche protestato per l’esiguità dello stesso) dato che esso si metterà in atto in occasione del solo primo appello. E se per caso fosse l’unico nel periodo di sciopero (che va dal 28 agosto al 31 ottobre) chiederemo agli organi preposti di stabilire un appello straordinario a partire dal quattordicesimo giorno conteggiato a partire dal giorno dello sciopero. Gli studenti potranno quindi sempre sostenere gli esami.
Per i casi particolari, sempre possibili dato che ogni Sede Universitaria ha le sue regole, è bene che gli studenti inoltrino le loro istanze (anche tramite le loro rappresentanze) ai loro Rettori, più che ai loro Docenti.

Scriveremo anche al Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, organo istituzionale, per illustrare le origini del nostro sciopero perché facciano le loro valutazioni. Non pretenderemo la loro approvazione, ma dal momento che questa battaglia prelude ad altre importanti che pure li coinvolgono in prima persona (il diritto allo studio e non solo), auspicheremo almeno la “non belligeranza”.

Infine, aggiungo che il documento allegato “Milano 20-5-2017- Intervento C. Ferraro.pdf” nelle prime slide illustra sinteticamente gli obiettivi di breve, medio e lungo termine che perseguiamo: difesa della Dignità della Docenza Universitaria e dell’Università tutta, classi e scatti stipendiali, piano di assunzioni per Ordinari, Associati e Ricercatori di tipo b), borse di studio per gli studenti “idonei ma senza borsa”, risorse per la ricerca di base, ripristino di un clima di lavoro sereno e costruttivo (all’Università non giova il clima «avvelenato» e di «lotta tra poveri» né la burocratizzazione che tante decisioni dell’ANVUR hanno instaurato). Il documento “Definanziamento delle Università-Chi lo ha subito davvero.pdf”, anch’esso allegato, spazia in modo dettagliato su uno spettro di argomenti molto ampio, e, per quanto riguarda gli studenti e le tattiche da seguire, legga in particolare i punti 7 e 8. È un documento del 2016 e se ci avessero dato ascolto allora, ora saremmo a lottare per un piano di assunzioni per Ordinari, Associati e Ricercatori di tipo b) e per le borse di studio per gli studenti “idonei ma senza borsa”, e allora si che sarebbe stato possibile chiedere l’appoggio degli studenti! Se si introduce questo capoverso, ricordare di allegare i due documenti citati.